Fiori di Bach


BACH

Fiori di BACH

La floriterapia è una forma di terapia di origine antica ma riscoperta nel 1900 dal massimo esponente Edward Bach, medico inglese.

edwardbachfloriterapia

La sua rivoluzionaria teoria sul malato e sulla malattia, la ricerca della causa e non la cura del sintomo, spinsero il medico Bach alla ricerca di nuove cure che prendessero in considerazione l’individuo nella sua integrità, al fine di ritrovare un perfetto equilibrio non solo fisico ma anche mentale.

Sulla attenta osservazione dei fiori, dei loro colori, forma e significati simbolici Bach individuò i 38 rimedi, ciascun fiore per ogni specifico stato d’animo.

I 38 fiori non vengono prescritti per specifiche patologie, che si rimanda al sapere medico, ma semplicemente per piccoli disturbi di carattere psico-emotivo, ritenuti la causa generale di uno squilibrio più grande.

Studi scientifici hanno confermato l’esistenza di interazione fra psiche e soma, fra emozioni e sistema endocrino e immunitario; la PNEI, psiconeuroendocrinoimmunologia, è la materia di riferimento che si occupa di salute fisica a partire da benessere emozionale.

Questa terapia dolce, così chiamata perché priva di effetti collaterali, trova la sua efficacia secondo nuovi criteri biofisici e modelli di studio di risonanza vibratoria tra fiore e stato d’animo, tutt’oggi oggetto di studio della fisica quantistica.